Facebook è sempre più live e privilegia i contenuti a pagamento

Non è una novità, ma Mark ZuckerbergCEO di Facebook – è solito comprare tutti (o quasi) i futuri trend (vedi Instagram, Whatsapp, Tbh etc) in modo da implementare periodicamente nuove funzionalità nella sua piattaforma.

Ogni giorno assistiamo all’evoluzione di Facebook e alle sue novità che mirano a rendere l’app indispensabile nella nostra quotidianità di persone, prima che di clienti. Usare i social è ormai utilissimo per restare in contatto con la propria rete di conoscenze e per essere informati sulle novità di ogni giorno; fare social media marketing anche, avendo un impatto sull’intero ecosistema dell’impresa.

Moltissimi sono i fattori che influenzano positivamente o negativamente l’algoritmo di Facebook, ma una cosa è certa: al centro c’è sempre l’utente e la UX, privilegiando le relazioni tra gli utenti piuttosto che le pagine.
Online e nei vari gruppi Facebook dedicati al social media marketing si vocifera che i test e gli esperimenti siano i responsabili del calo di reach riscontrata a livello globale nelle prime due settimane di ottobre. Ma che cosa sta sperimentando Facebook? Quali novità vedremo prossimamente?

In arrivo una doppia news feed

Addio a tutti i contenuti non sponsorizzati. In 6 diverse nazioni tra cui Slovacchia, Serbia e Sri Lanka si sta testando un feed secondario dove finiscono i post organici, lasciando quello principale focalizzato su post di amici e contenuti sponsorizzati.

Facebook è capace di veicolare un messaggio che raggiunge il giusto target in modo impareggiabile rispetto a qualsiasi altra strategia di marketing. È ormai necessario concepirlo come uno strumento di comunicazione aziendale, mai più disgiunto da un’attività di adv.

In una dichiarazione, Adam Mosseri, Head of News Feed Facebook ha affermato: “con tutte le possibili storie nel feed di ogni persona, lavoriamo sempre per collegare le persone con i post che trovano più significativi. Gli utenti ci hanno detto che vogliono un modo più semplice per visualizzare i post di amici e familiari, quindi stiamo testando due feed separati, uno come spazio dedicato ai post di amici e familiari e un altro come spazio dedicato ai post delle Pagine”.

Il nuovo feed per le Pagine in organico potrebbe diventare questo: https://www.facebook.com/explore/

Facebook stories nelle fanpage, nei gruppi e negli eventi

Nel prossimo mese, Facebook porterà le Storie in tutte le fanpage; le pagine avranno così la possibilità di creare Storie da condividere con i loro fan. Preparatevi dunque, i social dovranno essere parte del quotidiano in azienda.

Gli utenti che fanno parte di uno stesso gruppo o che partecipano allo stesso evento, possono pubblicare video e immagini nelle storie create dagli amministratori. Sarà quindi possibile raccontare una storia da più angolazioni diverse, condividendola in un unico luogo (e sempre per 24h) con gli altri invitati. Ogni post pubblicato sarà comunque gestibile in qualsiasi momento dagli stessi amministratori che potranno decidere se eliminarlo o non approvarlo. Questa feature dovrebbe già essere presente nella vostra newsfeed, l’avete già sperimentata? 😉

Aggiornamenti di stato temporanei

Con l’obiettivo di farci condividere sempre più informazioni all’interno della piattaforma e far interagire tra loro gli utenti, Facebook punta ancora una volta alla caducità e sperimenta i messaggi di stato temporanei, temporizzati.
Di cosa si tratta? della possibilità di poter aggiornare il proprio profilo attraverso un messaggio della lunghezza massima di 101 caratteri, di cui si potrà decidere la durata temporale per poter condividere le proprie attività in una dato momento della giornata. condividano sempre più informazioni all’interno della piattaforma per farli interagire sempre di più con tutti gli altri iscritti del social network.

Messenger Customer Chat

Permetterà di integrare la chat di Messenger direttamente nell’homepage di un sito web per permettere agli utenti di dialogare con i brand, fuori e dentro Facebook, rendendo più facili le conversazioni. Noi lo abbiamo già sperimentato su un paio di siti di nostri clienti, grazie ad un plug in. Se vuoi saperne di più, non esitare a scriverci!

Nuovo tool per le dirette video

Da tempo, il social network di Zuckerberg porta sui propri spazi spettatori e creator, ma solo recentemente ha ufficialmente spodestato YouTube dal trono. I contenuti video sono un key player ma il live-streaming fa una grossa differenza nelle strategie social; dalle parti di Menlo Park stanno sfruttando al meglio il potere delle dirette, implementando “Live Video Producer” un tool che permetterà di controllare i filmati da più sorgenti video in una sola diretta.

Risoluzione video in 4K

Alcune pagine hanno già la possibilità di utilizzare video in 4K grazie all’integrazione dello standard “UHD-1” (Ultra-High-Definition), ma in poche settimane il formato sarà esteso anche ad altri account per poi venir reso disponibile a livello globale.

Per il momento è tutto, siete pronti a sperimentare le nuove feature?

Alice Pomiato – Social Media Strategist