Infografiche e content strategy

In una società estremamente connessa, dove si arriva quasi al paradosso di subire un’informazione, la definizione di una strategia di comunicazione funzionale deve considerare tutte le soluzioni che consentano di raggiungere con efficacia l’attenzione dei nostri interlocutori.

Questo perchè:

  • il nostro cervello elabora un’immagine o un simbolo in circa 150 millisecondi e nei successivi 100 (millisecondi!) ne attribuisce un significato.
  • il 50% del nostro cervello è coinvolto in processi visuali
  • le persone ricordano il 10% di quello che sentono, il 20% di quello che leggono ma ben l’80% di quello che vedono o fanno.

Alla luce di questi dati (consultabili anche qui) appare evidente come le infografiche siano uno strumento di comunicazione fondamentale, in grado di generare un elevato engagement.

Rappresentano infatti un codice di comunicazione estremamente efficace, immediatamente comprensibile, piacevole da condividere e che genera un elevato engagement.

Lavorare e comunicare attraverso le infografiche vuol dire quindi slegarsi radicalmente dal solo contenuto testuale (o testuale arricchito di immagini) per definire le dimensioni di una comunicazione pianificata, individuandone fin da subito il concetto principale:  la necessità di raccontare una storia all’interno del prodotto visuale.

Riuscire a trasformare l’insieme di dati e di informazioni in un flusso continuo, in una storia che sia “facilmente” leggibile significa cattura l’attenzione al momento della pubblicazione, facilitando la condivisione dell’infografica e di conseguenza all’allargamento del bacino di utenti che potrà venire in contatto con un brand o un prodotto.

Se vuoi saperne di più sulle nostre strategie di utilizzo delle infografiche, contattaci senza impegno.